Skip links

La via Amerina

La via Amerina
25 Ottobre 2020

LA VIA AMERINA – Tra storia e natura

 

Descrizione:

Itinerario A: Si parte da Faleri Novi e dopo aver superato il Cavo degli Zucchi, una necropoli monumentale sviluppata lungo un tratto di basolato ben conservato, si arriva alla Valle dei Principi. Qui lungo il fiume si possono osservare ancora le spalle di un ponte in tufo. Nei pressi si trovano le Tombe della Regina. Si prosegue per una tagliata viaria con tombe scavate nella roccia, anche dipinte, piccoli colombari a cielo aperto e monumenti costruiti. Da qui si arriva alla località San Lorenzo, dopo aver ammirato il Ponte Tre Ponti, un’imponente opera di ingegneria romana, ancora totalmente conservata. Attraversata la strada asfaltata si segue per un altro bel tratto la Via Amerina, tra boschi e campi coltivati, per poi deviare sulla sinistra per giungere fino a Castel Sant’Elia. Si attraverserà il paese per arrivare alla scalinata di Fra’ Rodio, si scenderanno i 144 scalini scavati nel tufo per visitare il Santuario della Santissima Maria ad Rupes e di seguito la Basilica di Sant’Elia. Da qui il pulmann ci porterà a Nepi per una visita del paese.

Itinerario B: Arrivati alla Basilica di Sant’Elia si scenderà verso le Forre e superato il ponte medioevale sul Fosso della Mola si proseguirà a destra per il sentiero “Rotelle” risalendo l’alveo del torrente Puzzolo in mezzo ad una natura lussureggiante. Poco prima di Nepi, dalle parti dei Cavoni (una tagliata nascosta in una frattura della parete) si raggiungerà la Via Francigena Amerina e si arriverà poi in paese.

 

LOCANDINA

Difficoltà:       E

Automezzo: pullman

Pranzo: al sacco

C.L.:

E. Massotti cell. 3393256515

M. Piga cell. 3396497517

F. Elisa cell. 3473323146

P. Degli Schiavi cell. 3397715669